Il nasturzio

Il nasturzio (Tropaeolum)

Aspetto:
erbacee anche rampicanti, alte dai 30 cm ai 4 m secondo le specie; fiori, a forma di campanula, semplici o doppi, sfumati dal giallo al rosso, dall'arancio al bruno.
Utilizzazione: Bordure, macchie isolate,copertura pendii, roccaglie e coltura in vaso.
Terreno: Normale misto a 1/3 di torba e a 1/3 di sabbia
Esposizione: pieno sole o mezz'ombra
Fioritura: estiva o autunnale
Piantagione: primaverile
Moltiplicazione: per seme in primavera (le annuali); per divisione dei cespi (le perenni)
Annaffiatura: moderata
Concimazione: con prodotti poveri di azoto perchè il fogliame non cresca troppo a danno dei fiori
Potatura: tagliare le corolle sfiorite perchè l'insieme risulti più ordinato
Malattie e parassiti: 1. virus, che colora di giallo le foglie: distruggere i soggetti colpiti; 2. pidocchi: intervenire con polveri insetticide