Vriesia splendens


Considerata a torto una pianta grassa, è senz'altro errato trattarla come tale e annaffiarla con abbondanza solo dalla primavera all'estate, lasciandola quasi asciutta negli altri mesi. In realtà in inverno il terriccio deve essere sempre fresco anche non inzuppato, e durante i mesi più caldi è consigliabile versare un pò d'acqua al centro della rosetta di foglie, dove si forma una specie di scodellina.

La concimazione si esegue da aprile a settembre, ogni 15 giorni. Alla caduta dell'infiorescenza tenere la pianta piuttosto asciutta per farla riposare; dopo una quindicina di giorni tutto tornerà come prima. Per favorire l'infiorescenza è consigliabile procedere, da aprile sino all'apparizione dei boccioli, a quindicinali  irrorazioni con stimolante ormonico.