Bracco


E' il cane da ferma più diffuso in Italia, perchè si adatta ad ogni genere di caccia. Ha il mantello a pelo corto che può essere bianco, bianco a macchie arancio o marroni, oppure del tutto marrone-castano. Altezza da 56 a 65 cm.

Caratteristiche. Robusto e armonico, ha la testa quadrata e orecchie piuttosto grandi e poco erettili; può essere di vaire sottorazze (con mantelli di diverso colore): bracco dell'Ariège, di Tolosa, blu d'Alvernia, del Borbonese, Dupuy, francese moderno, S. Germain, tedesco, Carlo, di Wurtemberg, di Weimar, italiano, spagnolo e ungherese.

Indole. Ubbidiente e mansueto può essere perfettamente addestrato per stanare e bloccare la selvaggina; si affeziona molto al padrone cui è devotissimo.

Cure. Oltre lo spazzolare il mantello, osservare spesso le zampe che si possono ulcerare facilmente.

Cibo. Zuppe di carne e verdura, pane e latte.

Malattie. Il continuo contatto con pavimenti lucidati a cera può provocare gravi piaghe cutanee di tipo allergico.