Siamese


Razza a pelo corto, molto apprezzata e diffusa; il mantello è avana, più o meno chiaro con mascherina, orecchie, coda e zampe scure, sfumati in nero, marrone, blu, fulvo, squama di tartaruga, a strisce.

Caratteristiche. Forma snella e allungata, con testa sottile e triangolare, gambe lunghe e fini, coda sottile, lunga e appuntita, occhi blu intenso; esistono anche siamesi del tutto bianchi o grigiastri; i cuccioli sono sempre bianchi e assumono la colorazione definitiva solo dopo qualche mese di vita.

Indole. Il siamese è vivace, allegro, affettuoso e intelligente, ma rivela sempre il proprio temperamento piuttosto ostinato, dispettoso, indipendente; è un gatto che ha bisogno di costante attenzione e molta compagnia.

Cure. Evitare gli sbalzi di temperatura e tenerlo molto al caldo in inverno; nel periodo dell'amore il siamese emette grida acute piuttosto sgradevoli e per evitare l'inconveniente non c'è che procedere alla sterilizzazione o alla castrazione dei cuccioli.

Cibo. Attenersi alla tabella del menu, ma ricordare che il siamese, in modo particolare, ama molto la varietà dei sapori e può dimostrare un'insuperabile quanto inspiegabile avversione (o anche una predilezione) per questo o quell'alimento; inutile, quindi insistere per fargli mangiare quello che mostra di non gradire.

Malattie. Il siamese è piuttosto robusto, ma può ammalarsi di forme bronchiali o soffrire di reumatismi.