Gatto sacro di Birmania


Gatto a pelo semi-lungo con un mantello che richiama quello del siamese per quanto riguarda la distribuzione del colore; in più il birmano ha le zampe bianche, quasi calzasse i guanti.

Caratteristiche. Il gatto birmano ha un corpo piuttosto corto e tozzo e la testa abbastanza rotonda ma non così grossa come quella dei persiani. Le caratteristiche generali richiamano sia i persiani che i siamesi dal cui incrocio deriva appunto il birmano.

Indole. Si tratta di una razza che comprende individui dal carattere mite e affettuoso, tranquillo, facilmente adattabile all'ambiente; questi gatti si dimostrano ottimi soggetti da compagnia.

Cure. Molto assidue per quanto riguarda la toilette del pelo che il gatto leccandosi inghiotte, provocandosi così disturbi intestinali; in tal senso, intervenire con un cucchiaino di olio di paraffina ogni settimana

Cibo. Attenersi alle norme indicate per i persiani senza dimenticare che il birmano è un gatto che ama in modo particolare il pesce e la carne cruda e mangia volentieri anche la frutta

Malattie. Si tratta di una razza particolarmente sensibile al caldo, quindi in estate è possibile l'insorgere di distrubi gastrici e intestinali.