Canarino (Serinus canarius)


Originario delle Canarie, portato in Europa nel 1500, è l'uccello da gabbia per eccellenza. Il suo canto è molto gradevole, il piumaggio solitamente è giallo; l'allevamento è abbastanza facile.

Caratteristiche.
Esistono varie razze di canarini, con piume di diversa tinta: Sassone, la più diffusa, che può avere penne verdi, gialle, bianche, arancio, rosso, bronzo, bruno, grigiastro; il Lizard (dall'inglese "lucertola") con le penne che imitano il disegno di una squama, con i bordi dorati o argentati e il capo giallo; l'Harz, dal canto delizioso, è verde-giallo; il Malinois canta come gli usignoli e può essere giallo o bianco; il Gloster porta quasi sempre un ciuffo scuro, canta bene ed è di taglia molto minuscola; il Border , poco diffuso in Italia, ha un piumaggio dalle tinte più varie, dal bianco al blu; il Norwich è piuttosto grosso, canta bene, di colore giallo o arancio; il Crestede, assai simile al Norwich, può avere e non avere il ciuffo; lo Yorkshire, giallo. arancio o isabella, è un canarino molto lungo (17 cm ) dal portamento particolare, eretto e fiero; gli Arricciati dal piumaggio arruffato, giallo, verde o bianco, si dividono in Parigino, Olandese, Milanese, Padovano e Gibberitalicus.

Indole. 
I canarini di qualsiasi razza siano, vengono considerati gli uccelli da gabbia ideali perchè da generazioni e generazioni discendono da soggetti ottenuti in allevamento e quindi del tutto dimentichi della libertà. Questi simpatici uccellini, dal canto acuto e melodioso insieme, sono domestici, docili, intelligenti e riconoscono chi si occupa di loro, dimostrandogli simpatia.

Cure.
Ha bisogno di fare ogni giorno il bagno, quindi è bene che nella gabbia non manchi mai la vaschetta; è pure importante che la gabbia sia piuttosto vasta perchè il canarino è talvolta molto irritabile e desidera isolarsi.

Cibo
I canarini mangiano, di solito, una miscela di 25 gr di scagliola, 15 gr di niger e 10 gr ciascuno di canapa, avena, cardo, panico, lino e ravizzone. Si dovranno aggiungere frutta (mela, pera, uva, ciliege, arance) e verdura (cavolo, verza, cicoria, radicchio, fava, carota, piselli); ogni tanto un rosso d'uovo sodo e due volte alla settimana un biscotto all'uovo; tenere sempre in gabbia un osso di seppia.

Malattie
I canarini non sono particolarmente delicati, ma soffrono abbastanza il freddo; durante il periodo della cova possono presentare forme di avitaminosi; se le zampe si coprono di croste è probabile che sotto la pelle si annidino degli acari da eliminare con speciali polveri anti-acari.


torna al menu...Canarini