Diamanti del Gould (Poephila gouldiae)


Provenienti dall'Australia, questi uccelli tengono la palma della bellezza fra le razze da gabbia. Lunghi 13 cm, sono di colori vivacissimi, in vari accostamenti.

Caratteristiche. Sono di costo piuttosto elevato, ma la loro bellezza giustifica il prezzo, possono avere la testa di colore nero, rosso, giallo (la più rara); le femmine hanno colori pallidi.

Indole. Non molto adattabili alla gabbia, vengono venduti solo quando si sono ben ambientati; in seguito si rivelano docili e affettuosi.

Cure. Evitare gli sbalzi di temperatura e tenerli sempre in ambiente caldo, ma privo di umidità; evitare quindi cucina e bagno.

Cibo. Una miscela di 30 gr di scagliola, 25 gr di panico, 25 gr di miglio bianco, 5 gr di cardo, 5 gr di lino, 5 gr di avena e 5 gr di canapa; in mangiatoia , a parte, somministrare semi di girasole; tenere sempre nella gabbia un biscotto all'uovo, l'osso di seppia e ogni settimana dare un tuorlo d'uovo sodo; molto graditi i pinoli, indispensabile la frutta, compresi  i datteri e i fichi secchi, e la verdura (radicchio, cicoria, carote, cavolo, verza, spinaci); ricordare che l'insalata deve essere ben lavata e asciugata, e così gli spinaci, mentre  la carota dovrà essere raschiata e pulita con una salvietta di carta.

Malattie. Tutte le malattie da raffreddamento possono colpire facilmente questi uccellini esotici, che a causa dell'ambiente povero di luce e umido possono anche essere soggetti ad anemia.


torna al menu...Canarini