Fresia


La Frèsia è una pianta erbacea tuberosa della famiglia delle iridacee, originaria del Sudafrica. Ha tuberetti a forma di pera e foglie a forma di nastro. Si coltiva in piena terra e in vaso, per fiori recisi e per l'ornamento degli appartamenti.

La fioritura avviene in primavera, in estate o in inverno, secondo la data della piantagione, dà fiori profumatissimi di colore bianco, crema, giallo, arancione, rosso, lillà o viola, a spighe orizzontali.
Vuole una posizione in pieno sole, caldo, non eccessive innaffiature e serra tiepida (a 15°-18°) durante l'inverno. Il suo terriccio ideale è un miscuglio di 2 parti di terra di giardino, 1 parte di terra di foglie ben decomposte (o torba), 1 pa di sabbia di fiume e una splverata di perfosfato di ossa.

La concimazione liquida una volta al mese. Finita la fioritura, si diradano e poi si sospendono le innaffiature. Quando le foglie ingialliscono, si dissotterrano i bulbi, si mettono ad asciugare in luogo aerato riparato dal sole e dalle piogge. Asciutti, si puliscono, e si disinfettano nel seguente modo: o col DDT in polvere, o con eteri fosforici, o immergendoli per 3 minuti nella soluzione di solfato di rame al 5% , cioè gr 5 di solfato di rame in ogni litro di acqua, oppure immergendoli per 3 minuti in una soluzione di sublimato corrosivo all'1%, cioè 1 gr di sublimato per ogni litro di acqua.

Asciutti bene si mettono a riposare tra la torba o la sabbia asciutta del fiume. Quando ricominciano a germogliare, si pongono nuovamente a dimora. 

La riproduzione avviene per separazione dei tuberi, o per semina da febbraio a maggio. La semina si fa in vaso contenente terra di foglie ben decomposte (o torba) e sabbia di fiume in parti uguali, prima in serra calda e ombreggiata, poi in pieno sole e all'aperto. Se si annaffia frequentemente e si concima con concimazioni liquide, già in autunno si avranno belle piantine.

Questi tuberetti da seme, piantati in settembre e forzati in serra a 18°-20° di temperatura, fioriranno in inverno; se invece si piantano in primavera all'aperto, fioriranno durante l'etate. I bulbetti che si pongono a dimora a giugno, all'ombra, fioriranno nell'inverno. Prima si impolverano di brassicol o di altro prodotto per la conservazione dei bulbi, poi si interrano alla profondità di 4 cm e alla distanza di 5 l'uno dall'altro tanto in vasi come in terra.


Articoli correlati