Aeonium


Nome scientifico: Aeonium, della famiglia delle Crassulaceae, origine: Africa settentrionale. Il genere Aeonium comprende una quarantina di specie succulente, perenni, abbastanza delicate. Aeonium arboreum ha un grosso fusto ramificato con rosette, alto 70-110 cm, terminante con una più ampia rosetta di foglie spatolate verdi alla sommità, a peluria bianca sui margini, e racemi ben sviluppati di fiori giallo-dorati che sbocciano in primavera. La varietà Atropurpureum si distingue per il particolare colore delle rosette, rosso-bronzo, a volte purpureo.



Coltivazione:
Gli Aeonium si coltivano in vaso e si utilizzano come piante da appartamento o anche da esterno nei climi miti. Nelle regioni con clima freddo è possibile coltivarle all'aperto in primavera-estate, per poi ripararle quando la temperatura scende. Usare un terriccio composto da 1/3 di torba, 1/3 di terra fertile e 1/3 di sabbia. In estate, ogni 15-30 giorni, effettuare delle concimazioni liquide con un fertilizzante complesso nella dose di 10-20 cc per decalitro di acqua.

Esposizione
Durante la stagione estiva all'aperto è richiesta la mezz'ombra e in appartamento l'ombreggiamento. D'inverno occorre un'ottima luminosità, anche per favorire la colorazione delle rosette.

Temperatura
Una minima di almeno 5°C d'inverno mette gli Aeonium al riparo dai danni da freddo; tuttavia, se l'umidità è bassa, le piante possono resistere anche a temperature inferiori.

Annaffiatura
Le annaffiature devono essere frequenti, ma moderate, in estate e durante la crescita, diradate durante il riposo invernale. Anche nel periodo estivo sono da evitare i ristagni d'acqua, più pericolosi comunque nella stagione fredda; possono infatti provocare marciumi e portare le piante alla morte.

Rinvasatura
Si effettua in primavera utilizzando contenitori di dimensioni via via maggiori. Usare lo stesso terriccio di coltivazione.

Toelettatura
E' necessario eliminare le parti danneggiate e le infiorescenze sfiorite.

Moltiplicazione
La moltiplicazione si effettua con talee di fusto o di foglia in primavera-estate, ma si può ricorrere anche alla semina, in primavera , posando i semi alla superficie del substrato, senza interrarli. Il terriccio deve essere piuttosto sciolto o comunque drenante, possibilmente concimato con stallatico maturo nella dose di 50-100 g per decalitro di terra.

Consigli per l'acquisto
Gli Aeonium sono reperibili presso garden centre o florovivaisti ben forniti. Controllare che non vi siano segni di marciume alla base e che le piante non siano eccessivamente allungate, con un colore verde troppo chiaro.


Articoli correlati