Lillà, dai grappoli profumati


Nome scientifico Syringa, della famiglia delle Oleaceae, origine Europa e Asia.
Appartengono al genere Syringa una trentina di specie a foglie decidue di tipo arbustivo, alte da 1,5-2 m fino a 4-5 metri e chioma con diametro che può toccare i 3 metri. Le foglie variano da lanceolate a ovate. I fiori sono, nelle varietà coltivate, semplici, doppi o semidoppi, riuniti in pannocchie cilindriche o piramidali rade e ampie, generalmente molto decorative, con colori che vanno dal bianco al giallo, al rosa, al rosso, in varie tonalità fino al porpora, e al lavanda.


Coltivazione
Il lillà va in genere coltivato in piena terra da giardino. Le piante giovani e alcune varietà a sviluppo basso possono essere tenute per 3-4 anni anche in vaso sul balcone ma poi devono essere trapiantate, tra ototbe e novembre, in terreno arricchito da concime organico.

Il lillà predilige posizioni in pieno sole, ma vive abbastanza bene anche con la mezz'ombra. Sopporta bene sia il caldo che il freddo. La temperatura ottimale è di 18-20°C. Le annaffiature difficilmente risultano essere necessarie per le piante adulte. Le piante giovani in vaso vanno bagnate regolarmente durante il periodo estivo.

Moltiplicazione
Normalmente si utilizzano talee di rametti laterali, semilegnose o erbacee (queste ultime per gli ibridi canadesi), ma si ricorre anche all'innesto sulle specie tipiche o su Ligustrum, un'operazione riservata però agli esperti. E' consigliabile acquistare nei vivai piantine di 2 o 3 anni e metterle a dimora in terreno fertilizzato con concimi organici. La distanza tra le piante va da 1,5 a 3 m.

Malattie e parassiti
Il fungo Phytophthora infestans provoca marciumi dei germogli e caduta delle foglie. Sono a volte visibili macchie nere sulle foglie da attribuirsi ad Ascochyta syringae, mentre macchie nere, di natura batterica, sono dovute a Pseudomonas syringae. Queste malattie sono difficili da combattere e si prevengono piantando piante sane e mantenendo buone condizioni di coltivazione. Trattamenti con prodotti a base di rame e fungicidi possono prevenire la diffusione delle malattie. Infestazioni di cocciniglie che provocano deperimento della pianta e favoriscono la comparsa delle fumaggini si controllano con gli apposisti anticoccidici.

Consigli per l'acquisto
Piante in vaso o da zolla sono disponibili per l'acquisto presso i garden centre o direttamente dai vivaisti a partire dall'autunno e fino a primavera. Acquaistare piante di 2-3 anni riprodotte per talea, margotta o innesto.


Articoli correlati