Come si preparano i vasi




Prima di mettere a dimora le piante, bisogna lavare i vasi con acqua e detersivo sia all'interno che all'esterno, risciacquando molto bene per eliminare possibili muffe, uova di insetti o parassiti.







Coprire l'apertura (o le aperture) sul fondo con un coccio (per esempio un pezzetto di vaso rotto). Mettere uno strato di ghiaia di 2 dita per i vasi e 4 dita per le cassette che superano i 30 cm.







Nelle cassette e nei vasi di maggiori dimensioni aggiungere alla ghiaia uno strato di sabbia, che servirà a regolare il deflusso dell'acqua e a mantenere la giusta umidità alle radici della pianta.







Aggiungere un pò di terriccio soffice e ben concimato, composto da 1/3 di terra normale, 1/3 di torba e 1/3 di sabbia; più la giusta dose di un concime completo in polvere a base organica.







Messa a dimora la pianta, premere con discreta forza attorno al fusto per far assestare le radici senza lasciare vuoti, che finirebbero per riempirsi d'acqua provocando processi di marciume.







Annaffiare, attendere qualche ora e aggiungere altro terriccio fino ad arrivare a 2-3 cm dal bordo esterno del recipiente, Nello spazio vuoto l'acqua si potrà raccogliere senza tracimare.