Aeschynanthus


Nome scientifico Aeschynanthus, della famiglia delle Gesneriaceae, origine Asia, Madagascar. Il genere Aeschynanthus è composto di 170 specie suffruticose, rampicanti, sempreverdi. Tra queste, alcune sono apprezzate come piante da fiore e altre come piante verdi da appartamento. Le foglie sono per lo più ovate, con apice appuntito, carnose e coriacee, e i fiori, a calice tubuloso nelle specie più note, a volte risultano molto appariscenti.



Coltivazione
Gli Aeschynanthus sono piante da appartamento e, normalmente , si coltivano in cesti da appendere o in ciotole da disporre in posizione sopraelevata su mensole, per far ricadere i rami. E' possibile anche coltivarli su corteccia di sughero o in cestelli, come si usa per le orchidee. In primavera, aggiungere del fertilizzante liquido all'acqua d'irrigazione ogni 15-20 giorni, alla dose di 10 g per decalitro di acqua.

Esposizione.
In autunno e in inverno è necessaria una buona luminosità, ma soprattutto in estate bisogna evitare la diretta irradiazione solare.

Temperatura
Per ottenere un buon sviluppo della piante si deve mantenere una temperatura di 15-16°C. D'inverno le piante sopportano anche temperature fino a 7°C purchè l'umidità venga mantenuta bassa.

Annaffiatura
Effettuare annaffiature frequenti in primavera e in estate. Sono utili anche le spruzzature per mantenere umida l'atmosfera. Nel caso di temperatura elevata, è necessario bagnare regolarmente anche in autunno e in inverno.

Rinvasatura
Non è necessario effettuarla ogni anno: vi si può provvedere a intervalli di circa 3 anni, in primavera, fino a utilizzare vasi definitivi di 18-25 cm di diametro, riempiti con un substrato molto filtrante ricco di concime naturale, per esempio torba fibrosa corretta con sfagno triturato.

Toelettatura
Oltre a eliminare le parti danneggiate, quando ve ne sia la necessità, si può togliere la polvere dalle foglie con un panno umido.

Moltiplicazione
La moltiplicazione si fa con talee raccolte in primavera, da inserire in un substrato misto, composto di torba e sabbia (o agriperlite) in parti uguali, mantenendole alla temperatura di 18-20°C.

Malattie e parassiti
Gli Aeschynanthus possono essere infestati dagli afidi verdi, che si combattono con prodotti aficidi, e dalle cocciniglie farinose, che si eliminano con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool, trattando poi la pianta con prodotti anticoccidici. Sia gli afidi sia le cocciniglie, oltre a provocare danni diretti, possono ospitare sulla loro melata le fumaggini.

Consigli per l'acquisto
Si possono acquistare piante all'inizio della fioritura presso i garden centre e i migliori fioristi. Verificare che non presentino sintomi di infestazione da parassiti.


Articoli correlati