Rosmarino

Rosmarinus officinalis (Labiatae)

  • aspetto: arbusto con fusti prostrato-ascendenti o eretti, molto ramificati. i fiori, bilabiati, azzurro-malva, riuniti in verticillastri. Le foglie sono utilizzate largamente per aromatizzare le vivande, in particolare le carni.
  • utilizzazione: in piena terra e in vaso portando le piante al riparo durante l'inverno
  • terreno: qualsiasi tipo di terreno ben drenato
  • esposizione: mezz'ombra, posizioni riparate
  • fioritura: da febbraio
  • piantagione: in marzo
  • moltiplicazione: luglio e agosto per talea
  • potatura: in primavera, i rami degli arbusti vecchi possono essere tagliati a metà della loro lunghezza
  • raccolta: si effettua in tutti i periodi dell'anno, in quanto è una pianta sempreverde. E' consigliabile utilizzare foglie fresche, quelle essiccate, infatti, sono molto meno aromatiche