Achimenes (Achimènide)


Nome scientifico Achimenes, della famiglia delle Gesneriaceae, origine America centrale. Il genere Achimenes comprende una cinquantina di specie di piante cespugliose, perenni. Sono rizomatose, a foglie caduche, e sono utilizzate soprattutto come piante fiorite da appartamento. Hanno rizomi squamosi, bianchi o rosati, lunghi appena 2,5 cm, da ognuno dei quali si sviluppa di solito un germoglio. Si tratta in genere di piante piccole, a portamento cespuglioso, con foglioline pelose, lucide, ovate, lanceolate o dentate a seconda della specie. I fiori, da tubulosi a imbutiformi, si formano durante l'estate, solitari o riuniti in piccoli gruppi; durano solo pochi giorni, ma sbocciano in continuazione da fine giugno a settembre, talvolta anche a ottobre. Il loro colore varia dal bianco al rosa, al rosso, all'azzurro, più raramente al giallo.

Si piantano in primavera, ponendo diversi rizomi in ogni vaso e si moltiplicano per divisione dei rizomi in primavera. Vanno annaffiate normalmente, dopo la fioritura, per costringere i rizomi al riposo, si diminuiscono le dosi di acqua per poi sospenderle del tutto sino a fine inverno.

Quando gli steli raggiungono i 20 cm di altezza e sino alla caduta dei fiori, somministrare ogni 10 giorni concime minerale solubile. Attenzione alle malattie: marciume del rizoma, si cura con Polvere Caffaro.



Articoli correlati