Pechinese


Stupenda razza di orgine asiatica importata in Europa nel 1860, era considerato in Cina animale sacro e riservato alla Casa imperiale. Alto poco più di un palmo pesa 1 kg, pelo lungo, fulvo, grigio o nero. 

Caratteristiche. Il musetto è piatto, rugoso, con occhi grandi ed espressivi, le orecchie sono grandi, ripiegate e aderenti alla testa, la coda fioccosa, è rivolta verso il dorso; nel complesso dà l'impressione di una notevole robustezza.

Indole. In contrasto con la sua statura, questo cane dimostra grande temperamento e aggressività e pur essendo molto affettuoso è capace di reagire bruscamente, soprattutto se trattato in modo brusco; è capriccioso, ma la sua bellezza gli fa perdonare questi piccoli difetti, del resto, compensati da profonda dedizione.

Cure. Il bellissimo mantello deve essere pettinato ogni giorno; bagni periodici e frequenti; lavature agli occhi con acqua borica; evitare gli sbalzi di temperatura e curare l'intestino somministrando un cucchiaio di olio di mandorle ogni 8-10 giorni, soprattutto quando perde il pelo.

Cibo. 100 g di carne trita, 100 g di riso e legumi ben cotti e 50 g di grissini

Malattie. Malgrado la piccola mole è particolarmente resistente, ma soffre molto il freddo e l'umidità, può anche ammalarsi di eczema.